IL GIOCO È RISERVATO AI MAGGIORENNI E PUÒ CREARE DIPENDENZA PATOLOGICA. | Probabilità di vincita
cover-caribbean
Giochi da Casinò nel mondo: Caribbean Stud Poker

Categoria: Mondo Casinò

Il Caribbean Stud Poker (detto anche “Poker Caraibico”) è una celebre variante del famoso Poker all’italiana. Deve il suo nome al fatto che inizialmente si giocò molto all’interno delle crociere, prima di sbarcare (letteralmente!) all’interno delle case da gioco.
Famoso in tutta Europa perché regolarmente giocato all’interno dei casinò del Vecchio Continente (compresi tutti i casinò Italiani), ha la particolarità che, a differenza del poker tradizionale, ogni giocatore gioca contro il banco (e non contro gli altri giocatori).
Un’altra caratteristica che lo contraddistingue è che ogni partecipante, se lo desidera, può concorrere ad un Jackpot progressivo che il Casinò corrisponde ai punteggi più alti.
Andiamo comunque a vedere le regole fondamentali.

Regole del Caribbean Stud Poker

Questo gioco vede l’utilizzo di un mazzo di 52 carte francesi.
Il gioco ha inizio quando il banco autorizza i partecipanti ad effettuare la puntata iniziale, detta Ante. Tale puntata, nei casinò italiani, generalmente corrisponde ad almeno 5 euro.
Il giocatore che desidera concorrere al Jackpot deve versare (in via comunque facoltativa) una puntata supplementare in un apposito spazio sul tavolo. Tale puntata generalmente corrisponde ad 1 euro, nei casinò europei.
Una volta completate le puntate, il croupier distribuisce in senso orario cinque carte coperte a ciascun giocatore e cinque carte, l’ultima delle quali scoperta, a sé stesso, che funge da banco.
A questo punto il croupier dà il permesso di raccogliere le carte ricevute dai giocatori, i quali devono decidere se continuare o abbandonare il gioco, sulla base delle combinazioni pokeristiche in proprio possesso.
Il giocatore che decide di continuare, effettua una puntata, obbligatoriamente doppia rispetto alla Ante puntata inizialmente.
Chi abbandona, perde il proprio ante.

Chiusura della mano

Una volta presa da tutti i giocatori una decisione, il croupier scopre le quattro carte rimanenti del banco, e a quel punto vi sono due possibilità:

  1. Il banco non ha un punto. Le cinque carte del banco non formano alcun punto pokeristico. Non una coppia, una scala, un full, né tantomeno contiene contemporaneamente un Asso e un Re. Non ha niente di niente. In questo caso (chiamato anche di “non qualifica” del banco) le carte dei giocatori restano coperte (salvo non abbiano una mano da jackpot) e il banco paga ai giocatori il doppio dell’ante. La puntata torna al giocatore.
  2. Il banco ha un punto pokeristico (in gergo, si dice che il banco “si qualifica”). A quel punto si girano le carte dei giocatori per vedere chi ha il punto più alto. Se il banco ha un punto più alto del giocatore, questi perde ante e puntata. Se il banco ha lo stesso punto, si verifica una situazione di pareggio e il giocatore riprende ante e puntata; se il giocatore ha un punto maggiore, riceve in pagamento il doppio dell’ante e la propria puntata viene pagata in funzione di quanto grande è il punto che ha realizzato.

Punti e pagamenti nel Caribbean Stud Poker

I punteggi che il giocatore può fare sono gli stessi del poker tradizionale, con la particolarità che come detto più alto (e improbabile) è il punto fatto, più viene pagato dal banco.
Vediamo punteggi e relativi pagamenti:

  • Scala Reale 100 a 1
  • Scala Colore 50 a 1
  • Poker 20 a 1
  • Full 7 a 1
  • Colore 5 a 1
  • Scala 4 a 1
  • Tris 3 a 1
  • Doppia Coppia 2 a 1
  • Coppia 1 a 1

carribean poker tabella punti vincentiIl Jackpot

Come detto inizialmente, ogni giocatore può facoltativamente partecipare ad un jackpot progressivo con una piccola puntata prima dell’inizio della distribuzione delle carte. Questa contribuisce a creare un montepremi comune usato per premiare i giocatori che vincono una partita grazie ad una mano del valore di colore o superiore.
Per vincere una parte del jackpot il giocatore deve possedere una mano forte (almeno colore) e deve battere la mano qualificata del dealer. Se le condizioni vengono rispettate, il giocatore riceve una percentuale del jackpot progressivo.
L’ammontare di queste vincite varia da casino a casino, ma la tabella sotto indica alcuni dei pagamenti più comuni per quanto riguarda la puntata del jackpot progressivo.

  • Mano                 Pagamento progressivo
  • Scala reale           100% del jackpot
  • Scala colore         10% del jackpot
  • Poker                    Dai 100€ ai 500€
  • Full                        Dai 75€ ai 250€
  • Colore                   Dai 50€ ai 100€

caribbean poker tabella bonus jackpotIl Margine del Banco nel Caribbean Stud Poker

Il margine della casa nel Caribbean Stud Poker varia a seconda della tabella dei pagamenti per il jackpot progressivo, ma di solito si aggira attorno al 5%, cosa che lo rende paragonabile alla roulette, dal punto di vista matematico.
Il margine della casa deriva dalla struttura delle puntate. Il 44% delle volte, il dealer non si qualifica, quindi in quel caso il giocatore vincerà unicamente il proprio ante.
Il restante 56% delle volte, il mazziere si qualificherà, si avrà una possibilità di circa il 50% di battere il banco.

Strategia per il Caribbean Stud Poker

Vi sono alcune linee guida che definiscono una sorta di strategia ottimale per questo gioco. Andiamo a vedere quali sono:

  • Va sempre fatta la puntata se si ha una coppia o meglio;
  • Va sempre puntato , prima della distribuzione, una fiche per il Jackpot progressivo (difficile vincerlo totalmente o solo in parte, ma giocando per esso si riduce percentualmente il vantaggio del banco);
  • Dato che è impossibile sapere se il banco si qualificherà, nel lungo periodo va puntata anche la mano contenente solo Asso e Kappa più una figura.

Seguendo questa strategia di base si può capire come vincere a poker carribean, divertendosi con uno dei giochi da casinò più amati e famosi delle sale di tutto il mondo
 
Tutte le foto utilizzate sono con licenza Creative Commons