IL GIOCO È RISERVATO AI MAGGIORENNI E PUÒ CREARE DIPENDENZA PATOLOGICA. | Probabilità di vincita
cover-gaming-house
L'importanza delle gaming house nel mondo degli eSports

Categoria: Giochi

Continuando a vedere come funziona il mondo degli eSports, parliamo oggi delle gaming house e di quanto siano importanti per i videogiochi competitivi. Prima di tutto facciamo chiarezza su cosa siano le gaming house per chi non lo sapesse. Ogni organizzazione professionistica di eSports ha una sua gaming house personale. Con questo termine si intende un luogo nel quale i giocatori convivono per determinati periodi di tempo allo scopo di allenarsi insieme e migliorare la loro sinergia. Gaming house vuol dire letteralmente “casa da gioco” e nella realtà è esattamente questo. Nella maggior parte dei casi si tratta proprio di case indipendenti nelle quali i giocatori vivono insieme per periodi di tempo anche molto lunghi.
Le organizzazioni più facoltose mettono a disposizione dei giocatori vere e proprie ville in cui stare dotandoli di ogni comfort possibile. Da un certo punto di vista si potrebbero definire come l’ufficio di lavoro dei giocatori. Bisogna aggiungere però che, oltre a lavorarci per molte ore al giorno con gli allenamenti, i giocatori ci vivono a tutti gli effetti. Anche i coach sono presenti nelle gaming house per indirizzare gli allenamenti dei giocatori e curare l’aspetto strategico ma anche gestire il gruppo dal punto di vista “sociale”. Essendo le squadre spesso formate da giocatori di culture anche diverse tra loro, il coach spesso ha il compito di organizzare al meglio la vita quotidiana nella gaming house senza mettere in difficoltà nessuno dei suoi ragazzi.

Migliorare l’affinità dei giocatori

Tra gli aspetti che rendono indispensabili le gaming house negli eSports ci sono quelli legati alla sinergia tra i giocatori. Gli eSports sono competizioni di squadra, per questo motivo meglio si conoscono i giocatori migliori saranno i risultati. La gaming house quindi cura questo aspetto su due lati. In primis i giocatori, convivendo e giocando insieme dalle 10 alle 14 ore al giorno, imparano a conoscere le caratteristiche dei compagni e a mettere in pratica le strategie dei coach. Oltre a conoscersi come giocatori poi, grazie alla convivenza nella gaming house imparano a conoscersi come uomini. Questo aspetto viene spesso sottovalutato ma è di estrema importanza negli eSports. L’affiatamento tra i giocatori può determinare drasticamente l’esito di una partita.
players-gaming
Parlando dello staff dietro i giocatori negli eSports, abbiamo visto proprio come ci siano figure professionali che curano il mindset dei giocatori. Tra le variabili che generano benessere mentale e riducono lo stress ci sono proprio quelle legate all’affiatamento del gruppo. Tenete conto che questi ragazzi devono giocare e allenarsi praticamente tutto il giorno. Se non sono affiatati tra di loro e non combaciano bene sotto il punto di vista umano, poi accumulerebbero stress che inficia sui risultati di gioco. Le gaming house permettono ai giocatori di conoscersi e tramite la convivenza si allenano in un ambiente felice. Condividere le piccolezze della quotidianità, dai pasti al sonno o alle uscite nel tempo libero, crea affinità di squadra e legami tra i giocatori. Un pò come nel calcio, molto spesso si vince col “cuore” anche negli eSports.

Studio e confronto analitico

Come accennavamo prima oltre all’aspetto legato al mindset e all’affinità dei giocatori, le gaming house sono importanti dal punto di vista “strategico”. Immaginatevi uno schermo con dei grafici, dei video di gameplay e il coach con la bacchetta che spiega. Tutto questo può avere tranquillamente luogo in una gaming house. Se non ci fosse invece immaginate una chiamata vocale online e il coach che spiega ai giocatori in conferenza. Capite tranquillamente quanto sia importante da questo punto di vista la gaming house. Se i giocatori riescono ad incrementare il loro gioco di squadra giocando insieme allo stesso modo i coach e gli analyst possono così lavorare in simbiosi. Oltre a poter analizzare in maniera diretta ed immediata le partite dei loro giocatori, possono confrontarsi tra di loro e preparare le strategie più efficacemente.
Un dato che può ulteriormente avvalorare quanto siano importanti le gaming house è il fatto che non esistono solo per i giochi di squadra. Infatti anche  gli eSport single player prevedono delle gaming house in cui stanno il giocatore insieme allo staff di coach ed analyst. Inoltre ci sono realtà anche in Italia in cui non ci si limita alle semplice gaming house. Vale per esempio per le organizzazioni più grosse che hanno quindi più di una squadra di eSport. In quei casi hanno infatti una gaming house per ogni team dei diversi eSport. Si tratta talvolta di una sorta di “campus” di videogiocatori in pratica. In America sono molto abituali e anche dalle nostre parti si stanno iniziando a diffondere.
 
 
Tutte le foto utilizzate sono con licenza Creative Commons