IL GIOCO È RISERVATO AI MAGGIORENNI E PUÒ CREARE DIPENDENZA PATOLOGICA. | Probabilità di vincita
7 giocatori italiani casinò
I 7 giocatori italiani più famosi nei casinò

Categoria: Mondo Casinò

I 7 giocatori italiani famosi che hanno fatto la storia nei casinò di tutto il mondo

Il Bel paese ha da sempre mostrato un forte interesse per i casinò e le case da gioco. Basti pensare che uno dei primissimi casinò della storia, nato nel 1638, è stato proprio il Casinò di Venezia.  Gli italiani che amano i casinò dove possono giocare ai loro giochi preferiti, come le slot machine, il poker e il blackjack, sono tantissimi. Ma non tutti sono famosi o hanno un passato glorioso nel mondo del gioco e delle fiches.

Tra i giocatori italiani più famosi della storia dei casinò, escludendo vip amanti dei casinò come il magnifico attore Vittorio De Sica e il brillante cantante Pupo, ci sono giocatori molto influenti che hanno portato e portano in alto il tricolore da Las Vegas a Macau. Scopri chi sono attualmente i 7 giocatori italiani che hanno fatto la storia dei casinò ed hanno portato il tricolore nel mondo del gambling.

Mustapha Kanit

Mustapha Kanit, conosciuto anche come Mustacchione, nome di fantasia dovuta alla combinazione del suo aspetto e il suo nome, avendo dei folti baffi, è uno dei più famosi giocatori italiani di casinò al mondo.

Nato ad Alessandria nel 1991, inizia a giocare a Poker nella versione Texas Hold’em, già da adolescente, partecipando a svariati tornei live. I tornei a cui prendeva parte avvenivano in circoli privati dove lui lavorava come dealer. Uno dei suoi migliori piazzamenti è stato uno a premio all’ITP (Italian poker Tour), ha ottenuto invece il sesto posto al Partouche Poker Tour e nel mondo del WSOP, dove giocano solo i migliori al mondo, ha ottenuto ben 8 piazzamenti a premio e due tavoli finali.

A seguire di questi importanti successi, ha ottenuto due primi posti all’Aussie Millions di Melbourne, che gli hanno fruttato circa 263 mila dollari.

Nella sua carriera ha vinto circa 17 milioni di dollari tra tornei live e tornei online. Al famoso torneo dell’EPT di Monte Carlo, il Super High Roller, ha vinto 1 milione e 600 mila dollari. Quella è stata la sua più grande vincita in un torneo live.

Attualmente è emigrato dall’Italia per trasferirsi a Londra.

Dario Sammartino

Dario Sammartino, conosciuto anche con il nickname di Madgenius o Madgenius87, è un giocatore italiano di poker classe 1987. Nasce a Napoli, nel bellissimo quartiere Vomero e sin da ragazzo il padre lo fa avvicinare, con i suoi insegnamenti, al poker nella variante delle 5 carte detto anche Poker all’Italiana.

Quando arriva il Texas Hold’em anche in Italia, sarà uno dei primi a comprendere l’importanza della variante più famosa del mondo e inizierà a giocare nei vari circoli della città. Con l’arrivo dei primi siti web di casinò online e di casino live online che offrivano servizi di poker, inizierà anche lui a giocare assiduamente attraverso internet.

Superati i vent’anni e dopo essersi creato una certa fama online, inizierà a giocare nei vari tornei di poker internazionali.

In Egitto, a Sharm el-Sheikh, partecipa nel 2008 al Royal Poker Tour, incassando solamente 3.800 euro rispetto ai 1.000 che aveva pagato per l’iscrizione al torneo.

Nel 2013 vincerà la sua prima Picca ad un torneo tutto italiano, l’Italian Poker Tour. Alcuni mesi dopo, sempre nello stesso anno e nello stesso torneo, raggiungerà per la prima volta un tavolo finale piazzandosi al quinto posto e ottenendo un premio di ben 24.000 euro. Alla fine del 2013 arriverà secondo all’IPT, ottenendo un premio di 130 mila euro.

Dario Sammartino al WSOP e all’EPT

Sempre, nel 2013, arriverà il primo piazzamento a premio all’EPT e arriverà ad un tavolo finale al UK Poker Tour, sigillando così la sua fama a livello internazionale. Ma quello fu solamente l’inizio per uno dei 7 giocatori italiani più famosi nei casinò.

Il miglior piazzamento ottenuto dal partenopeo all’European Poker Tour è stato il secondo posto contro Bryn Kenney al PCA NLH Shot Clock del 2019, vincendo circa 354 mila dollari.

Ottenne altri premi con altri piazzamenti importanti nell’EPT sono stati quelli del 2015, al EPT Super High Roller, dove ha vinto ben 782 mila dollari e quello del 2016, al PCA High Roller 8-handed, dove ha ottenuto un premio di circa 542 mila dollari per la terza posizione.

Inizia nel 2011 la sua carriera nel WSOP, quando partecipò al WSOP NLH, dove ottenne però un 207° posto. Le cose iniziarono a cambiare già nell’anno successivo quando ottenne un quarantaquattresimo posto. Anche se con alti e bassi, il fenomeno del poker partenopeo si è sempre fatto rispettare in ambito internazionale finché non arrivò l’anno d’oro per l’italiano.

Il 2019 inizia con un terzo posto nel torneo H.O.R.S.E Championship della WSOP che ha portato al ragazzo circa 184 mila dollari. Il colpo vincente arrivò quando, nel Giugno dello stesso anno, partecipò e arrivò secondo classificato su più di 8.000 partecipanti, al torneo WSOP Main Event. Il secondo posto fruttò ben 6 milioni di dollari.

Max Pescatori

Massimiliano “Max”  Pescatori, nasce a Milano nel 1971 ed è conosciuto soprattutto con il suo nickname: Pirata italiano. Essendo molto vicino al confine, frequenta spesso il Casinò di Campione dove scopre per la prima volta la variante americana del Texas Hold’em. L’amore per il poker lo farà volare negli Stati Uniti, più precisamente a Las Vegas, dove frequenterà una scuola per croupier.

Se appena arrivato negli Stati uniti, la variante preferita da Max Pescatori era la Seven Card Stud, frequentando quelli che poi sarebbero diventati i suoi amici, nonché compagni di squadra e professionisti nel mondo del poker, come Valter Farina e Marco Traniello, inizierà a giocare nella variante No Limit Hold’em.

La strada verso il successo e la fama come professionista inizia quando prenderà parte all’Ultimate Poker Challenge. Si presentò al torneo con una bandana tricolore e da quel momento in poi venne soprannominato The Italian Pirate o Pirata italiano.

Al WSOP del 2006 vincerà al torneo $2.500 Limit Hold’em, il suo primo braccialetto della sua carriera. Ne arriverà poi un secondo nel 2008 e altri due nel 2015.

Nella sua carriera ha vinto più di 4 milioni di dollari, diventando il 3° italiano con più guadagni in carriera appena sotto a Mustapha Kanit e Dario Sammartino.

Rocco Palumbo

Rocco Palumbo è un giocatore italiano di Poker classe 1968. Nato a Genova, è conosciuto nel mondo del Poker con il soprannome di RoccoGe. È uno dei pochi italiani ad aver ottenuto un braccialetto WSOP. I primi risultati da vero professionista nel mondo del poker arrivano nel 2011, quando ha partecipato e concluso a premio in due eventi dell’EPT (European Poker Tour).

La vera svolta per la sua carriera però arriva nel 2012 quando vinse ad un torneo $1.000 No-Limit Hold’em, il suo primo braccialetto WSOP e un premio di circa 460 mila dollari. Nello stesso anno, partecipò al WSOP anche Phil Ivey, ma ad un torneo diverso da quello vinto da Palumbo.

L’anno successivo vinse 140 mila dollari al WTP (World Poker Tour), diventando il primo italiano ad ottenere un successo sia nel torneo WSOP sia nel torneo WTP.

Nel 2015 ha partecipato assieme alla nazionale italiana di poker e ha vinto la Global Poker Master.

Valter Farina

Valter Farina è uno dei pionieri del poker in Italia avendo un’esperienza trentennale con cui sfida ancora i migliori giocatori di poker del mondo. Vanta il record di essere stato il primo italiano a vincere un braccialetto WSOP nella storia del famoso torneo statunitense. Nel 1995 partecipò all’evento mondiale e al torneo $1.500 Limit Seven Card Stud, il secondo sulla lista del WSOP del ’95, portando a casa un premio di circa 144 mila dollari.

In tutta la sua carriera ha ottenuto in totale altri  7 piazzamenti a premio ai tornei WSOP di cui 3 piazzamenti al Pot Limit Omaha, altri 3 al Seven Card Stud e solamente un piazzamento al No Limit Hold’em.

Attualmente vive negli Stati Uniti e spesso gioca nei casinò più famosi di Las Vegas.

Filippo Candio

Filippo Candio, conosciuto anche nel mondo del poker con il soprannome di Drive On, è uno dei più giocatori italiani famosi nei casinò. Il professionista giocatore di poker nasce a Cagliari nel 1984. Il suo record personale è quello di essere stato il primo italiano a sedersi per la prima volta nella storia ad un tavolo finale del Main Event del WSOP.

Nel 2009, al Casinò di Sanremo, ha ottenuto la prima posizione al Main Event del campionato italiano di Poker battendo Max Pescatori e Vincenzo Mandriota.

La sua fama internazionale deriva proprio dal quarto posto ottenuto nel 2010 al WSOP, incassando circa 3 milioni di dollari. Un altro risultato internazionale sempre dello stesso anno ma ad un altro evento WSOP è stato il 157 posto ad un torneo $1.500 No-Limit Hold’em.

Sempre nel 2010 ha partecipato all’EPT (European Poker Tour), a Deauville in Francia, e in quella occasione ha raggiunto la 97° posizione. Sempre nello stesso anno, al Winter Fun 2010 a Nova Gorica, in Slovenia, ha raggiunto la sesta posizione.

Nell’anno successivo riuscirà a raggiungere due posizioni a premi sia nel torneo $1.500 No Limit Hold’em Shootout dell’evento WSOP 2011, sia nell’EPT svoltosi a Barcellona.

In una lista stilata nel 2018 è classificato al quarto posto tra i giocatori italiani più vincenti online.

Marco Traniello

Marco Traniello nasce a Gaeta nel 1973 ed è uno dei 7 giocatori italiani famosi nei casinò di tutto il mondo che hanno portato in alto il tricolore italiano. Prima di diventare un professionista nel mondo del gambling, lavorava come parrucchiere e come agente immobiliare.

Interessante spaccato sulla vita privata è il matrimonio con la giocatrice professionista di poker Jennifer Harman, finito nel 2013 per varie vicissitudini. I due si sono conosciuti nel parcheggio del Bellaggio, uno dei famosi casinò che sono stati gestiti dal magnate di Las Vegas: Kirk Kerkorian. Grazie anche a sua moglie, che era ed è una delle migliori giocatrici e menti nel mondo del poker, ha conosciuto non solo le basi del poker per principianti, ma anche le più interessanti strategie sul poker sia da lei che da altri colleghi giocatori di poker.

Apparve sulla scena del poker internazionale per la prima volta nel 2005, quando partecipò ai vari tornei organizzati dal WSOP, ottenendo ben quattro posizioni a premi in quattro differenti tornei. Sempre nel WSOP, l’anno successivo conquisto nuovamente altre quattro posizioni a premi.

Nel WSOP del 2007 si è aggiudicato la quinta posizione ad un torneo di $10.000 Pot Limit Omaha. Questo fruttò alle tasche del giocatore italiano circa 156 mila dollari.

La sua carriera vanta 4 piazzamenti al WPT e ben 31 al WSOP.

Casinò Live